WikiPoesia

WikiPoesia è un'enciclopedia poetica nata il 21 marzo 2019.

Il Congresso di Domodossola

Il progetto

Il suo editore no profit è la Repubblica dei Poeti.

Nell'ambito del primo percorso istitutivo (avviato nel 2019) vi sono i Co-Fondatori.

Gratuita, libera, pubblica, multilingue, aperta, no profit, trasparente e indipendente, senza intermediazioni e senza alcun tracciamento degli utenti. I verbali di giuria dei concorsi sono pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dei Premi di Poesia, come servizio gratuito messo a disposizione agli organizzatori di premi di poesia per ufficializzare, storicizzare e rendere pubblici i verbali.

Le voci enciclopediche sono liberamente consultabili con alcune traduzioni in lingue estere e collegate ad oltre 170 siti Internet. L'utente che consulta WikiPoesia guadagna una competenza intertestuale (per approfondire il concetto si veda Volli U., Semiotica della pubblicità, 2003, p. 144).

Dalla sua nascita è stata citata in oltre 200 libri di poesia[1].

WikiPoesia non accoglie sponsorizzazioni editoriali e non favorisce mercimoni.

Le voci dei premi di poesia e le voci relative ai poeti vengono inserite gratuitamente dai volontari e seguono i criteri di redazione delle voci.

Si prediligono forme comunicative di rispetto e cortesia.

WikiPoesia offre il proprio patrocinio culturale ai premi di poesia che ne fanno richiesta. Il patrocinio non è un nulla-osta o un marchio di qualità, rappresenta un simbolo di fiducia e collaborazione reciproca.

WikiPoesia è un brand istituzionale che mette al centro il valore letterario e socio-culturale dei premi di poesia per sostenere l'ideale di un Homo sapiens poeticus.

Nella realtà letteraria italiana del Terzo Settore, nell'ambito della poesia contemporanea, WikiPoesia rappresenta la più vasta rete interconnessa.

WikiPoesia è:

  • l'unica enciclopedia poetica semantica al mondo
  • l'unica enciclopedia poetica multilingue
  • l'unica enciclopedia poetica nata senza un editore

Non vi è alcun obbligo di iscriversi a WikiPoesia per contribuire a migliorarla e sebbene possa sembrare completa, la realtà ci avverte che WikiPoesia è in grado di descrivere solo una piccola parte della realtà (basti pensare a tutte le iniziative Off-Line).

Da quando è nata, secondo i dati forniti da Google, l'enciclopedia raddoppia la propria visibilità ogni tre mesi.

Secondo una rilevazione di Google del 2 giugno 2021 l'enciclopedia negli ultimi 12 mesi ha registrato 3.009.022 impressioni sul noto motore di ricerca, migliorando di sei volte la performance dell'anno precedente.

WikiPoesia non concede onorificenze, non è un'agenzia letteraria, non promuove singoli autori - svolge una funzione prevalentemente informativa.

   Secondo i suoi autori WikiPoesia:

"Nasce per sfruttare le potenzialità di un sito wiki (con contenuti generati dagli utenti in maniera collaborativa) per condividere la passione per la Poesia. Oggi è fonte di Valore per i poeti e per molti operatori culturali grazie alla caratteristica intertestualità, tipica del formato wiki. Non è l'arbitro che decide quanto sia bella o buona una poesia, è un Infomediario teleologico per la comunità dei poeti, liberi di giocare e partecipare a tutti i premi di poesia che meglio interpretano i loro bisogni."


Governance di WikiPoesia

L'intero progetto culturale è nato il 21 marzo 2019.

Per garantire il raggiungimento degli scopi istitutivi, il Board di WikiPoesia (marchio di fatto e proprietà) ha posto in essere un Comitato Promotore composto dai Co-Fondatori che mediante il Congresso hanno eletto un Consiglio Direttivo, poi rinnovato nel Secondo Congresso e nel Terzo Congresso e nel Quarto Congresso.

La Governance di WikiPoesia non ha al proprio interno persone iscritte a società o associazioni segrete (Art. 18 Costituzione Italiana).

I membri del Consiglio Direttivo, quando possibile, per valorizzare il Premio letterario, partecipano alle cerimonie di premiazione dei Premi di Poesia che hanno ricevuto il Patrocinio Culturale di WikiPoesia.

La pagina Instagram dal 9 marzo 2024 è gestita in piena autonomia da Marco Carrer, su preciso incarico del Presidente delle Repubblica dei Poeti.

Presidenza d'Onore

La Presidenza d'Onore composta dagli Accademici e dalla Camera d'Onore (Delegati dei Premi di Poesia Patrocinati da WikiPoesia).

Alla Presidenza d'Onore non è affidato alcun ruolo di intermediazione.

Chi si vuole proporre come Accademico di WikiPoesia oppure come Brand Ambassador (o più poeticamente Araldo di Wikipoesia), può inoltrare una propria candidatura unitamente al proprio CV a wiki@wikipoesia.it

Le tappe

WikiPoesia contiene informazioni relative ai premi di poesia, poeti contemporanei, poesie premiate ai vari concorsi tenuti in Italia; schede di case editrici e agenzie letterarie; collegamenti a blog, riviste di poesia, associazioni e accademie; luoghi poetici da visitare e progetti di poesia.

Si tratta di un infomediario in continua evoluzione per poeti, editori, lettori, operatori culturali, ma anche per coloro che si avvicinano per la prima volta al vasto mondo dei premi letterari e sono alla ricerca di una bussola che li possa orientare negli oltre 500 premi di poesia.

Si fonda esclusivamente sul volontariato e sul concetto di cultura partecipativa[3]. WikiPoesia non ha un editore ed è completamente autonoma, è retta da una Governance distribuita in tutta Italia.

Il Consiglio Direttivo per adempiere al proprio mandato ha facoltà di progettare forme di partnership con altri soggetti limitatamente a cause related marketing.

Per navigare nell'enciclopedia, occorre digitare le parole di ricerca nella finestra in alto a destra dove appare "Cerca all'interno di WikiPoesia".

L'illuminista francese Denis Diderot affermò che lo scopo dell'enciclopedia è:

«[...] raccogliere le conoscenze sparse sulla faccia della terra, esporne ai nostri contemporanei il sistema generale e trasmetterle ai posteri, affinché l'opera dei secoli passati non sia stata inutile per i secoli a venire; affinché i nostri nipoti, resi più istruiti, diventino nello stesso tempo più virtuosi e felici; e affinché noi non dobbiamo morire senza aver ben meritato del genere umano.»

Elementi che definiscono i caratteri di WikiPoesia:

  • è pubblica (si rivolge ad uno spazio pubblico, altruistico, sociale, per una solidarietà alternativa nel mondo della poesia contemporanea); per seguire le celebri parole di Abramo Lincoln, il termine pubblico significava in origine "del popolo" (quando riferito al comune accesso di una piazza, una fontana, una strada) e "per il popolo" (quando riferito al bene comune). Venne a significare "dal popolo" (cioè portato avanti dalla gente comune, il senso in cui lo pensiamo oggi) molto più avanti;
  • i criteri di redazione delle voci sono concepiti per perseguire la pubblica utilità;
  • la comunicazione non è legata all'intervento delle istituzioni;
  • è innovativa.

Per approfondire il progetto WikiPoesia:

Avvertenza: WikiPoesia è un luogo astratto, la poesia è nel mondo reale, accanto a te!


Note

  1. 204 secondo i risultati di Google, verificati il 21 febbraio 2021.
  2. La raccolta fondi con eppela ha prodotto € 3.660 con 60 persone.
  3. WikiPoesia: enciclopedia online a contenuto aperto, collaborativa, multilingue e gratuita. È un esempio di problem-solving collaborativo, in quanto gli utenti collaborano nel creare contenuti a disposizione di tutti (come Wikipedia). La particolarità della comunità dei “wikipoesiani” è che gli utenti stessi, in maniera “democratica”, si autogestiscono e si auto-controllano per garantire equilibrio e neutralità nelle voci.