Giuseppina Palo

Da WikiPoesia.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppina Palo è nata ad Eboli il 10 luglio 1965.

Ha compiuto i suoi studi in Materie Letterarie, con indirizzo artistico/dello spettacolo, presso la Facoltà di Magistero dell'Università di Salerno. Si è laureata discutendo la tesi in Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea: Dino Campana e il Decadentismo nel 1992.

Dal 1986 partecipa a vari concorsi letterari di poesia e prosa.

Ha esposto composizioni poetiche. Ha recitato poesie e prose. Suoi testi sono apparsi su riviste letterarie (fra cui Capoverso 33), su blogs di poesia (fra cui Poetrydream, Mediterranean Poetry, L'Ombra delle Parole e Frequenze poetiche) e antologie.

Esperienze di canto, laboratorio teatrale (con un articolo sul teatro), performances e danza contemporanea.

È presente nel volume di Pietro Civitareale: Voci femminili della Poesia del Novecento, 2019, Edizioni Alimena - Orizzonti meridionali, Cosenza.        

Pubblicazioni

Libri

  • Il dono selvaggio, 1989
  • Favole moderne, 1993 Ripostes
  • Dell'Amore eterno, 2016, Edizioni Il Saggio
  • Ars poetica - Castellabate (Salerno).

Antologie

  • Un Poema è sull'Antologia Navigare 22, 2016, by Casa Editrice Pagine - Roma.
  • (fra cui In my end is my beginning I Poeti Italiani negli Anni Ottanta/Novanta, 1992, by Edizioni Ripostes, Salerno - Roma).

Premi (elenco parziale, primi posti)

  • 1988 ex aequo e targa aurea al Concorso di Poesia Pietro da Eboli, bandito dalla Rivista Nuovo Meridionalismo di Avellino.
  • 2017 Premio per la poesia singola, nella Sezione riservata alla Casa Editrice Pagine, al Concorso di Poesia d'Amore Le Rosse Pergamene del Nuovo Umanesimo, Roma.

Poesie pubblicate su WikiPoesia

Note