Santina Paradiso

Santina Paradiso è nata a Gangi (PA) nel 1957.

Santina Paradiso

Ha vissuto per 29 anni a Gangi, fino al trasferimento a Mazzarrone (CT), dove vive e opera. Laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Palermo, ha effettuato studi storici presso l’Università di Messina. Ha frequentato un corso triennale di Teologia presso la Scuola Teologica della Diocesi di Caltagirone e due master giornalistici organizzati dalla Fisc. Ha svolto la professione di avvocato e l’incarico di magistrato onorario. In atto è dirigente e vice segretario presso il Comune di Mazzarrone. È stata membro di commissione in vari concorsi pubblici, quale esperto in materie giuridiche. Sin dal 1991 ha intrapreso studi e ricerche di storia locale e sulla tradizione popolare. Coltiva anche la passione per la narrativa, la saggistica e la poesia sin dalla giovinezza. Ha partecipato a varie conferenze, eventi e iniziative culturali, in qualità di relatrice e componente di giuria, nonché a reading di poesia e di narrativa. È Accademica di Sicilia e socia di diverse associazioni culturali varie di storia, arte e letteratura. È iscritta nell’Albo d’oro dei poeti, scrittori e artisti contemporanei italiani di CefalùArt. Ha ricevuto il Premio dell’Accademia Internazionale “Città di Roma – Regione Sicilia”, quale operatore culturale, il riconoscimento di Ambasciatrice della Cultura e il Premio Grappolo d’oro dal Comune di Mazzarrone. È ideatrice di videoclip a tema storico, ha scritto saggi per riviste e periodici, in particolare per “La Croce di Costantino” e “Sintesi” e ha collaborato a varie pubblicazioni.[1] Da qualche anno ha iniziato a rendere pubblica la sua vena narrativa e poetica partecipando a diversi concorsi letterari a livello nazionale e internazionale. Vincitrice del Premio di Arte e Cultura Siciliana “Ignazio Buttitta”, ha ottenuto numerosissimi riconoscimenti: primi, secondi e terzi premi, nonché menzioni d’onore, segnalazioni di merito e premi speciali per la poesia e la narrativa, sia in lingua che in dialetto.

Le sue composizioni poetiche e narrative sono presenti in varie raccolte antologiche ed enciclopedie di poeti contemporanei. Ha in cantiere la pubblicazione di diverse sillogi di poesie e di racconti, in dialetto e in lingua.


Premi (Primi posti, elenco parziale)

Anno 2020

  • Premio Nazionale di Letteratura “Verba Volant, Amor Manet”. Cupido in poesia - Sez. B Lingua dialettale con la poesia “L’amuri è na rosa”
  • Premio Nazionale di Poesia “Sotto l’egida dell’amore” dedicato a Melina Freno Crisafulli, Sez. Poesia vernacolo “Un lassitu paternu di saggizza e d’amuri”
  • Premio Nazionale di Letteratura “Francesca Spampinato” - Poesie sotto l’albero – È sempre Natale – Sez. E Poesia Religiosa in lingua dialettale “Bedda Matri”

Anno 2021

  • Premio Letterario “N. G. Bruno” – Sezione Poesia in Lingua – L’urlo
  • Concorso Internazionale di Poesia “S. Antonio Abate” - Sez. Poesia Religiosa – Luce sul cammino

Anno 2022

  • Premio Pace e spiritualità – Sez. Poesia in Lingua Siciliana (Poesia:‘A rivoluzioni d’a terra)
  • Premio Nazionale Letterario di Poesia Naturalistica “Città di Castelbuono” – Poesia in Vernacolo “Radichi”
  • Concorso Internazionale di Poesia “Città di Chiusa Sclafani 2022” – Sez. Poesia Religiosa – Madunnuzza talìa
  • Concorso letterario “Un presepe di poesie e fiabe” 2022 Sez. Poesia Dialettale (Natali di spiranza)
  • Premio “San Valentino L’Amore è tutti i giorni…” - Sez. Poesia Dialettale (L’amuri ‘unn’è ‘nnamuramintu)

Anno 2023

Note

  1. Ha pubblicato e curato i seguenti volumi: - Mazzarrone, Un comune giovane tra gli Erei e gli Iblei - CUECM, Catania 1995, pagg. 333 (di cui uno stralcio tradotto in inglese nell’ambito di un progetto formativo universitario); - Parrocchia San Giuseppe Mazzarrone, abhinc centum annos, Un secolo di fede, storia e tradizione 1908-2008, Ragusa 2009, pagg. 526, imprimatur alla stampa e alla pubblicazione della Diocesi di Caltagirone. - Le grandi meraviglie dei nostri piccoli comuni - Storia, Tradizione e Cultura del Calatino Sud Simeto (curatela) nell’ambito dell’omonimo progetto sovracomunale promosso dal Dipartimento della Gioventù - Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’ANCI. - C’era una volta il pane. U pani i casa i na vota a Ganci – Ed. Arianna, 2015. - Fuoco sul ghiaccio. Dall’inverno all’inferno. 1942-1945, Grafiche Cosentino s.a.s. di E. Cosentino & Co., Caltagirone, 2017. - Coautrice dell’Appendice al libro L' amore è il peso che dà il moto all'anima di Francesco Paolo Pinello, Lampi di Stampa, 2015. - Saggio relativo a Mazzarrone nel volume Le chiese matrici della Diocesi di Caltagirone, Autori vari, a cura di don Vito Valenti, 2017. - Al destino non si sfugge. Storia di un emigrato nel sud del Brasile (1951-1958), per i Tipi Fogghi mavvagnoti, 2021. - AA.VV. ricordi e riflessioni di dodici poeti a cura di Mario Grasso, Prova d’Autore, Catania 2022.