Modifiche

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Riga 1: Riga 1: −
Nome = Raffaele
+
Raffaele Cognome è nato a Taranto il 23 febbraio 1905 ed è morto a Pietrasanta nel 1984.
|Cognome = Carrieri
  −
|Sesso = M
  −
|LuogoNascita = Taranto
  −
|GiornoMeseNascita = 23 febbraio
  −
|AnnoNascita = 1905
  −
|NoteNascita = <ref>{{cita web|http://www.treccani.it/enciclopedia/raffaele-carrieri_(Dizionario-Biografico)/|titolo=CARRIERI, Raffaele|accesso=22 ottobre 2014}}</ref>
  −
|LuogoMorte = Pietrasanta
  −
|GiornoMeseMorte =
  −
|AnnoMorte = 1984
  −
|Epoca = 1900
  −
|Attività = scrittore
  −
|Attività2 = poeta
  −
|Nazionalità = italiano
  −
|Immagine = Raffaele_carrieri.jpg
  −
}}
     −
A quattordici anni abbandonò la città natale e viaggiò in [[Albania]], [[Montenegro]] e altri paesi balcanici, vivendo di lavori occasionali. Ancora giovanissimo partecipò all'[[Impresa di Fiume]] organizzata da [[Gabriele D'Annunzio]], durante la quale rimase ferito. Trascorse la convalescenza a Taranto, per poi imbarcarsi come marinaio su bastimenti mercantili, il che gli diede occasione di conoscere numerosi porti del Mediterraneo, europei e nord-africani.
+
Scrittore e poeta.
   −
Tornato in Italia fu per due anni gabelliere a [[Palermo]]. Da questa esperienza prenderà vita la sua raccolta poetica di esordio (Il lamento del Gabelliere), che verrà pubblicata a Milano nel [[1945]].  
+
A quattordici anni abbandonò la città natale e viaggiò in Albania, Montenegro e altri paesi balcanici, vivendo di lavori occasionali. Ancora giovanissimo partecipò all'Impresa di Fiume organizzata da [[Gabriele D'Annunzio]], durante la quale rimase ferito. Trascorse la convalescenza a Taranto, per poi imbarcarsi come marinaio su bastimenti mercantili, il che gli diede occasione di conoscere numerosi porti del Mediterraneo, europei e nord-africani.
Nel [[1923]] si stabilisce a [[Parigi]] dove riesce ad entrare in contatto con importanti intellettuali d'avanguardia. Nel [[1930]], forte delle conoscenze accumulate in Francia, si stabilisce a [[Milano]] e comincia a lavorare come critico d'arte per numerose testate giornalistiche, tra le quali ''[[Il Corriere della Sera]]''.
     −
Sarà questa un'attività che lo vedrà impegnato per tutta la vita. Carrieri pubblicherà anche numerose monografie di successo dedicate a grandi artisti contemporanei: [[Amedeo Modigliani]], [[Pablo Picasso]], [[Blaise Cendrars]], [[Massimo Campigli]], [[Salvatore Fiume]], [[Renato Guttuso]], [[Domenico Cantatore]] e di poeti e intellettuali tra cui l'esule armeno [[Hrand Nazariantz]]... Ad essa, nel dopoguerra, affiancherà quella di poeta, pubblicando una serie di raccolte di versi che gli varranno il generale apprezzamento della critica e numerosi riconoscimenti;  tra gli altri, nel 1953, il [[premio Viareggio]] per il volume ''Il trovatore'' (Mondadori).<ref>{{Cita web|url = http://www.premioletterarioviareggiorepaci.it/premi/vincitori/1-Premio%20Letterario%20Viareggio-R%C3%A8paci|titolo = Premio letterario Viareggio-Rèpaci|sito = premioletterarioviareggiorepaci.it|accesso = 9 agosto 2019}}</ref>
+
Tornato in Italia fu per due anni gabelliere a Palermo. Da questa esperienza prenderà vita la sua raccolta poetica di esordio (Il lamento del Gabelliere), che verrà pubblicata a Milano nel 1945.  
Si spense nel 1984 a [[Pietrasanta]] (LU), dove si era ritirato da alcuni anni.
+
Nel 1923 si stabilisce a Parigi dove riesce ad entrare in contatto con importanti intellettuali d'avanguardia. Nel 1930, forte delle conoscenze accumulate in Francia, si stabilisce a Milano e comincia a lavorare come critico d'arte per numerose testate giornalistiche, tra le quali ''Il Corriere della Sera''.
   −
== Opere ==
+
Sarà questa un'attività che lo vedrà impegnato per tutta la vita. Carrieri pubblicherà anche numerose monografie di successo dedicate a grandi artisti contemporanei: Amedeo Modigliani, Pablo Picasso, Blaise Cendrars, Massimo Campigli, Salvatore Fiume, Renato Guttuso, Domenico Cantatore e di poeti e intellettuali tra cui l'esule armeno Hrand Nazariantz... Ad essa, nel dopoguerra, affiancherà quella di poeta, pubblicando una serie di raccolte di versi che gli varranno il generale apprezzamento della critica e numerosi riconoscimenti;  tra gli altri, nel 1953, il premio Viareggio per il volume ''Il trovatore'' (Mondadori).
*''Lamento del gabelliere'' (1945)  
+
Si spense nel 1984 a Pietrasanta (LU), dove si era ritirato da alcuni anni.
*''Souvenir caporal'' (1946)  
+
 
*''La civetta'' (1949)  
+
==Opere==
*''Il trovatore'' (1953)  
+
 
*''Calepino di Parigi'' (1954)  
+
*''Lamento del gabelliere'' (1945)
*''Canzoniere amoroso'' (1958)  
+
*''Souvenir caporal'' (1946)
*''La giornata è finita'' (1963)  
+
*''La civetta'' (1949)
*''Io che sono cicala'' (1967)  
+
*''Il trovatore'' (1953)
*''La formica Maria'' (1967)  
+
*''Calepino di Parigi'' (1954)
*''Stellacuore'' (1970)  
+
*''Canzoniere amoroso'' (1958)
 +
*''La giornata è finita'' (1963)
 +
*''Io che sono cicala'' (1967)
 +
*''La formica Maria'' (1967)
 +
*''Stellacuore'' (1970)
 
*''Le ombre dispettose'' (1974)
 
*''Le ombre dispettose'' (1974)
 
*''Il venditore di ventagli'' (1975)
 
*''Il venditore di ventagli'' (1975)
 
*''Mélusine'' a cura di Aglauco Casadio. Ed. Della Cometa, Roma (1989)
 
*''Mélusine'' a cura di Aglauco Casadio. Ed. Della Cometa, Roma (1989)
   −
== Note ==
+
== Premi a lui dedicati ==
<references />
+
Nel 2017 viene creato il [[Premio Nazionale di Poesia e Narrativa "Raffaele Carrieri"]].
 
  −
==Altri progetti==
  −
{{interprogetto}}
     −
== Collegamenti esterni ==
+
==Note==
*{{cita web|http://www.club.it/autori/grandi/raffaele.carrieri/indice-i.html|Biografia}}
  −
*{{DBI
  −
|nome = CARRIERI, Raffaele
  −
|nomeurl =
  −
|autore =  Lucia Strappini
  −
|anno = 1988
  −
|pagine =
  −
|volume = 34
  −
|accesso =
  −
}}
     −
{{Premio Viareggio / Poesia}}
  −
{{Controllo di autorità}}
  −
{{Portale|biografie|letteratura}}
      
[[Categoria:Vincitori del Premio Viareggio]]
 
[[Categoria:Vincitori del Premio Viareggio]]
 +
[[Categoria:Poeta]]
 +
[[Categoria:Poeta Accreditato Wikipedia]]

Menu di navigazione