Differenze tra le versioni di "WikiPoesia:Informazioni"

Da WikiPoesia.
Jump to navigation Jump to search
(Riferimenti normativi)
(Disclaimer)
Riga 16: Riga 16:
  
 
Wikipoesia (http://www.wikipoesia.it), fondata nel 2019, è un’enciclopedia collaborativa su web aggiornata su base volontaria. Ha oltre 450 voci di altrettanti premi letterari e può contare su utenti-redattori.
 
Wikipoesia (http://www.wikipoesia.it), fondata nel 2019, è un’enciclopedia collaborativa su web aggiornata su base volontaria. Ha oltre 450 voci di altrettanti premi letterari e può contare su utenti-redattori.
 +
 +
== Consenso alla pubblicazione e utilizzazione ==
 +
La richiesta di pubblicazione dell'opera, avvenuta senza precedenti accordi contrattuali, costituisce consenso alla pubblicazione ed utilizzazione sul sito opera collettiva "WikiPoesia", suoi estratti o raccolte (comprese ma non limitate ad eBook, libri a stampa, opuscoli, depliant), e tale utilizzazione potrà perdurare sino al ritiro dello stesso consenso, da manifestarsi tramite la cancellazione dell'opera dal sito opera collettiva "WikiPoesia" da parte dell'autore stesso o da un utente registrato. Dal momento della cancellazione, l'opera non potrà più essere pubblicata sul sito opera collettiva "WikiPoesia" né su suoi estratti o raccolte successivamente pubblicati.
 +
 +
== Termini di pubblicazione e utilizzazione ==
 +
La pubblicazione non da diritto a ricompense di alcun genere, nulla dovendo l'editore all'autore. Il diritto di utilizzazione dell'opera è ceduto gratuitamente dall'autore all'editore per la pubblicazione sul sito opera collettiva "WikiPoesia", suoi estratti o raccolte, e perdura fino alla cancellazione dell'opera stessa. Non si possono pubblicare sul sito "WikiPoesia" opere che siano registrate alla SIAE. L'editore potrà rinunciare, senza nulla dovere, in qualsiasi momento e senza preavviso alla pubblicazione di un'opera, di tutte le opere di un autore o dell'intero sito opera collettiva "WikiPoesia".
 +
 +
== Diritti e doveri dell'autore ==
 +
L'autore conserva i diritti esclusivi d'autore e potrà ritirare il proprio consenso alla pubblicazione ed utilizzazione dell'opera cancellandola da sito opera collettiva "WikiPoesia", senza nulla dovere, in qualsiasi momento e senza preavviso, fatta salva l'utilizzazione dell'opera nel periodi i pubblicazione ormai trascorso per cui non alcun diritto di rivalsa.
  
 
== Riferimenti normativi ==
 
== Riferimenti normativi ==

Versione delle 11:03, 31 mag 2019

Anno 2019

  • WikiPoesia il 21 marzo nasce ufficialmente , giorno in cui ha ricevuto un logo dal proprio grafico Luca Boncore.
  • WikiPoesia il 10 aprile è migrata su un nuovo Server: "Ha cambiato casa".
  • WikiPoesia il 7 maggio ha pubblicato la prima poesia (Fragile), e si è iscritta a WikiApiary entrando di fatto a far parte della più innovativa Community internazionale del mondo Wiki.
  • WikiPoesia il 20 maggio ha inserito i primi 10 poeti Accreditati WikiPoesia.

Disclaimer

I contenuti prevenienti da WikiPoesia sono proposti secondo i termini della GNU Free Documentation License. Questi sono composti in maniera totalmente indipendente ed autonoma dagli autori operanti su WikiPoesia. Su questi testi e contenuti non viene esercitato alcun intervento da WikiPoesia (come potrebbe essendo un marchio?), per questa ragione non sussiste nessuna responsabilità.

Wikipoesia (http://www.wikipoesia.it), fondata nel 2019, è un’enciclopedia collaborativa su web aggiornata su base volontaria. Ha oltre 450 voci di altrettanti premi letterari e può contare su utenti-redattori.

Consenso alla pubblicazione e utilizzazione

La richiesta di pubblicazione dell'opera, avvenuta senza precedenti accordi contrattuali, costituisce consenso alla pubblicazione ed utilizzazione sul sito opera collettiva "WikiPoesia", suoi estratti o raccolte (comprese ma non limitate ad eBook, libri a stampa, opuscoli, depliant), e tale utilizzazione potrà perdurare sino al ritiro dello stesso consenso, da manifestarsi tramite la cancellazione dell'opera dal sito opera collettiva "WikiPoesia" da parte dell'autore stesso o da un utente registrato. Dal momento della cancellazione, l'opera non potrà più essere pubblicata sul sito opera collettiva "WikiPoesia" né su suoi estratti o raccolte successivamente pubblicati.

Termini di pubblicazione e utilizzazione

La pubblicazione non da diritto a ricompense di alcun genere, nulla dovendo l'editore all'autore. Il diritto di utilizzazione dell'opera è ceduto gratuitamente dall'autore all'editore per la pubblicazione sul sito opera collettiva "WikiPoesia", suoi estratti o raccolte, e perdura fino alla cancellazione dell'opera stessa. Non si possono pubblicare sul sito "WikiPoesia" opere che siano registrate alla SIAE. L'editore potrà rinunciare, senza nulla dovere, in qualsiasi momento e senza preavviso alla pubblicazione di un'opera, di tutte le opere di un autore o dell'intero sito opera collettiva "WikiPoesia".

Diritti e doveri dell'autore

L'autore conserva i diritti esclusivi d'autore e potrà ritirare il proprio consenso alla pubblicazione ed utilizzazione dell'opera cancellandola da sito opera collettiva "WikiPoesia", senza nulla dovere, in qualsiasi momento e senza preavviso, fatta salva l'utilizzazione dell'opera nel periodi i pubblicazione ormai trascorso per cui non alcun diritto di rivalsa.

Riferimenti normativi

La pubblicazione delle opere avviene ai sensi della Legge 22 aprile 1941, n.633, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio” (Gazzetta Ufficiale n. 166 del 16 luglio 1941), modificata dalla Legge 22 maggio 2004, n.128.
Essendo il sito “WikiPoesia” un’opera collettiva costituita dalla riunione di opere autonome di una molteplicità di autori, scelte e coordinate con il fine letterario di rappresentare l’immagine della letteratura poetica italiana contemporanea, si applicano le norme di cui al Capo IV, Sezione II di detta Legge:

SEZIONE II Opere collettive, riviste e giornali.

Art. 38

  • Nell'opera collettiva, salvo patto in contrario, il diritto di utilizzazione economica spetta all'editore dell'opera stessa, senza pregiudizio derivante dall'applicazione dell'art. 7.
  • Ai singoli collaboratori dell'opera collettiva è riservato il diritto di utilizzare la propria opera separatamente, con l'osservanza dei patti convenuti, e in difetto, delle norme seguenti.

Art. 39

  • Se un articolo è inviato alla rivista o giornale per essere riprodotto, da persona estranea alla redazione del giornale o della rivista e senza precedenti accordi contrattuali, l'autore riprende il diritto di disporne liberamente quando non abbia ricevuto notizia dell'accettazione nel termine di un mese dall'invio o quando la riproduzione non avvenga nel termine di sei mesi dalla notizia dell'accettazione.
  • Trattandosi di articolo fornito da un redattore, il direttore della rivista o giornale ne può differire la riproduzione anche al di là dei termini indicati nel comma precedente. Decorso però il termine di sei mesi dalla consegna del manoscritto, l'autore può utilizzare l'articolo per riprodurlo in volume o per estratto separato, se si tratta di giornale, ed anche in altro periodico, se si tratta di rivista.

Art. 40

  • Il collaboratore di opera collettiva che non sia rivista o giornale ha diritto, salvo patto contrario, che il suo nome figuri nella riproduzione della sua opera nelle forme d'uso.
  • Nei giornali questo diritto non compete, salvo patto contrario, al personale della redazione.

Art. 41

  • Senza pregiudizio dell'applicazione della disposizione contenuta nell'art. 20, il direttore del giornale ha diritto, salvo patto contrario, di introdurre nell'articolo da riprodurre quelle modificazioni di forma che sono richieste dalla natura e dai fini del giornale.
  • Negli articoli da riprodursi senza indicazione del nome dell'autore, questa facoltà si estende alla soppressione o riduzione di parti di detto articolo.

Art. 42

  • L'autore dell'articolo o altra opera che sia stato riprodotto in un'opera collettiva ha diritto di riprodurlo in estratti separati o raccolti in volume, purché indichi l'opera collettiva dalla quale è tratto e la data di pubblicazione.
  • Trattandosi di articoli apparsi in riviste o giornali, l'autore, salvo patto contrario, ha altresì il diritto di riprodurli in altre riviste o giornali.

Art. 43

  • L'editore o direttore della rivista o del giornale non ha obbligo di conservare o di restituire i manoscritti degli articoli non riprodotti, che gli siano pervenuti senza sua richiesta.