Differenze tra le versioni di "Premio Internazionale d'Arte La couleur d'un poème per Poesia"

Da WikiPoesia.
Jump to navigation Jump to search
(Giuria)
Riga 44: Riga 44:
 
''VERNACOLO''
 
''VERNACOLO''
  
*Stefano Baldinu, poeta
+
*[[Stefano Baldinu]], poeta
 
*Giuseppe Guidolin, poeta
 
*Giuseppe Guidolin, poeta
 
*Enrico sala, poeta, operatore culturale
 
*Enrico sala, poeta, operatore culturale

Versione delle 22:28, 14 feb 2020

Il Premio Internazionale d'Arte La couleur d'un poème per Poesia è nato nel 2016 ed è stato fondato dalla poetessa Maria Grazia Vai.

  • Fondatore e presidente del Premio: Maria Grazia Vai
  • Presidente di Giuria: Gianluca Regondi

Titolatura

Memorial Antonio Regondi

Storia

L'iniziativa di ogni edizione è dedicata e volta a sostegno di importanti e diversi progetti sociali.

L'edizione del 2016 ci ha visti accanto e a favore della "Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus" per il progetto di Francisco e della Panetteria per la Casa N.P.H. Nicaragua. Nel 2017, sempre con la Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus per l'Ospedale Saint Damien, Haiti. Nel 2018 a sostegno del progetto di Rosy Pozzi "Il Kenya vissuto tra sorrisi, umiltà e  umanità". Il 2019 ci vede al fianco dell'Associazione Nazionale D.i.Re "Donne in Rete contro la violenza", la prima associazione italiana a carattere nazionale di centri anti-violenza non istituzionali e gestiti da associazioni di donne.

Bando 2020

Fortemente voluta dalla presidente del Premio Maria Grazia Vai, anche l'iniziativa di questa quinta edizione è dedicata e volta a sostegno di un importante progetto sociale a favore delle donne in difficoltà. VILLA GAIA è il nome di questo progetto, ideato da Isa Maggi, mamma di Gaia, ventiquattrenne, scomparsa nel pieno della sua giovinezza, studentessa di scienze politiche all'Università di Pavia che lavorava allo Sportello Donna e si occupava di donne in difficoltà, senza lavoro, con fragilità psico-sociali, con bambini. In questa continuità d'intenti, la Fondazione nasce infatti per aiutare le donne in difficoltà a causa di condizioni di emarginazione, povertà e discriminazione sociale promuovendo e sostenendo progetti nazionali e internazionali che favoriscano il superamento di tali barriere e la piena espressione di sé. L'obiettivo concreto di Villa Gaia è aiutare donne di ogni età, in cerca di un riparo, in un contesto fuori dalla più formale casa-famiglia. Isa Maggi, mamma di Gaia e presidente della fondazione, sogna un ambiente interno ed esterno che permetta loro di respirare aria di libertà e possibilità di ritrovare una strada per loro stesse e i figli, che possono portare con sé.

"Villa Gaia, un luogo per accogliere donne in stato di fragilità ".

Madrina d'eccezione dell'evento Simona Carboni, poetessa e operatore sociale.

Sezioni

Sez. A - Poesia

Sez. B - Fotografia

Sez. C - Haiku

Sez. D - Pittura "Memorial Cesare Canuti"

Sez. E - Vernacolo

Patrocini

  • Patrocinio Culturale di WikiPoesia.[1]

Giuria

POESIA

Presidente di giuria: Gianluca Regondi

  • Nunzio Buono
  • Dario Marelli, poeta
  • Virginia Murru, poetessa, recensore, giornalista
  • Patrizia Stefanelli, poetessa, regista, operatore culturale

VERNACOLO

  • Stefano Baldinu, poeta
  • Giuseppe Guidolin, poeta
  • Enrico sala, poeta, operatore culturale

HAIKU

  • Eufemia Griffo: poetessa, haijin
  • Valentina Meloni: haijin, poetessa, redattrice
  • Nazarena Rampini: haijin

COMMENTO CRITICO ALLE OPERE VINCITRICI DELLA SEZIONE LETTERARIA

  • Moreno Tonioni, poeta, fotografo, scrittore

Collegamenti esterni

Sito del Premio

Note

  1. Concesso in data 10 gennaio 2020.