Patrizia Fazzi

Da WikiPoesia.
Versione del 14 dic 2020 alle 18:08 di Admin (discussione | contributi) (→‎Premi (elenco parziale, primi posti))
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search
Patrizia Fazzi

Patrizia Fazzi è nata nel 1950 ad Arezzo, dove attualmente vive.

Dopo la Maturità Classica, si è laureata in Lettere presso l’Università degli Studi di Firenze, dove ha collaborato per alcuni anni alla Cattedra di Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea diretta da Giorgio Luti. Docente di Materie Letterarie e Latino nei licei fino al 2007, si è occupata di Accoglienza, Tutorato, Orientamento, Attività culturali, organizzando il progetto didattico quinquennale “L’avventura dei Linguaggi”.  Dal 1994  è socia dell’Accademia Petrarca di Arezzo, dove ha tenuto varie comunicazioni,  e dal 2004 del PEN CLUB Italia; attualmente è Presidente dell’Associazione Scrittori Aretini Tagete, di cui è socia dal 2000.

Scrive poesie fin dall’adolescenza e da molti anni si dedica anche alla divulgazione culturale e alla critica letteraria. Ha pubblicato saggi critici su Critica letteraria, Nuova Antologia, Studi Italiani, Il Portolano, Atti dell’Accademia Petrarca e www.literary.it.

Sue poesie e recensioni delle sue opere sono apparse in riviste letterarie ed antologie italiane e straniere, tra cui A mio padre, Newton Compton, 2006, G. Pell, Poetry on Moviment of Art, La Gazzetta di Parma, La Nazione, Il Tirreno, Caffè Michelangelo, Nuova Antologia, Poesia, Sistematica, Wordpress.

Sue poesie sono state oggetto di recital, in particolare a Firenze, Cortona, Parma, Roma, Nizza, Milano, Monte Carlo, Repubblica di San Marino.

Nel 2014 le è stata conferita l’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica.

Nel 2020 diviene Co-Fondatore Senior di WikiPoesia.

Pubblicazioni

  • Ci vestiremo di versi (Introduzione di Giorgio Luti), Arezzo, Edizioni Helicon, 2000;
  • Dal fondo dei fati (Prefazione di Giovanna Vizzari), Spinea (Ve), Edizioni del Leone, 2005;
  • La Conchiglia dell’essere – Poesia per Piero della Francesca (Prefazione di Luciano Luisi), Montepulciano (Si), Le Balze, 2007;
  • Il filo rosso – Segno e simbolo nell’arte di Giampaolo Talani (Prefazione di Giovanni Faccenda), Firenze, Polistampa, 2008;
  • La conchiglia dell’essere – Poesie per Piero della Francesca, edizione ampliata e aggiornata (Prefazione di Luciano Luisi), Firenze, Polistampa, 2009;
  • The Shell of Being – Poems for Piero della Francesca (Foreword of Luciano Luisi), Firenze, Polistampa, 2009;
  • L’occhio dei poeti (Prefazione di Paolo Ruffilli), Spinea (Ve), Edizioni del Leone, 2011;
  • Cuneo di Luce, Roma, Italian Art Movie, 2015 (video con sue poesie dedicate a Piero della Francesca, lette da Luca Biagini, con immagini della Cappella Bacci di Arezzo e musiche di Grieg e Mahler;
  • Villa degli Orti Redi – Un giardino aretino da riscoprire, Milano, Prometheus, 2017 – Monografia storico-artistica di cui è coautrice Anna Bartolini.
  • Finché ci sarà una nota (Introduzione di Roberto Fabbriciani, Prefazione di Claudio Santori), Milano, Prometheus, 2018.
  • Il tempo che trasforma - Raccolta di poesie, introduzione di Paolo Ruffilli, Milano, Prometheus Editrice, 2020.

Premi (elenco parziale, primi posti)

Anno 1998

  • Premio “Marco Tanzi” (poesia inedita)

Anno 2002

  • Premio “Sandra Quaglierini” (poesia inedita Natale al mare)
  • Premio Internazionale “Maestrale – Marengo d’oro” (silloge inedita)

Anno 2003

  • Premio “Città di Rufina” (poesia inedita Natale al mare)

Anno 2005

  • Fiorino d’Argento Premio Firenze (poesia edita Dal fondo dei fati)
  • Premio Commissione Pari Opportunità della Provincia di Arezzo (per l’Attività letteraria)

Anno 2006

  • Premio Tagete (poesia edita Dal fondo dei fati)

Anno 2011

  • premio Tagete (poesia edita Il filo rosso)

Anno 2012

  • Premio Speciale Firenze “Mario Conti” per attività letteraria

Anno 2014

  • Premio Tagete (poesia edita L’occhio dei poeti)

Anno 2015

  • Premio ANCI (per attività letteraria)

Anno 2019

  • Premio Alessandro ed Elves Vettori (poesia inedita Il tempo che trasforma)

Critica

Hanno scritto su di lei, tra gli altri, Roberto Carifi, Neuro Bonifazi, Giovanni Giraldi, Giuseppe Marchetti, Monica Venturini, Pier Francesco Listri, Francesco Solitario, Fernanda Caprilli, Davide Puccini, Franco Manescalchi, Giuseppe Panella, Carlo Fini, Liletta Fornasari.

Note