Marella Giovannelli

Da WikiPoesia.
Versione del 22 feb 2020 alle 15:48 di Dervio7 (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search

Marella Giovannelli è nata a Olbia nel 1954.

Giornalista.

Laureata in Scienze Politiche, traduttrice dal russo in inglese, ha lavorato per le agenzie internazionali che assistevano i profughi ebrei in transito a Roma. Rientrata in Sardegna, ha collaborato con i quotidiani e le emittenti televisive regionali come autrice di documentari, programmi e servizi. Cura rubriche e scrive articoli per web magazine, siti istituzionali e varie testate.[1]


Pubblicazioni

Dai primi anni Novanta ad oggi ha pubblicato sei raccolte di poesie:

  • Il mare segreto delle stelle
  • L'estranea, Mareamore
  • Equatore celeste
  • Il giostraio a riposo
  • L'età del cuore.

Un altro suo lavoro editoriale, pubblicato nel 2004, è Porto Rotondo, storia di un'emozione.

Nell'estate 2011 ha pubblicato Fotograffiati che raccoglie circa 400 ritratti insoliti di personaggi in vacanza.

Nel giugno 2014 è tornata in libreria con il volume storico-fotografico Portorotondo: istanti contemporanei.

Nel maggio 2016 ha pubblicato Piccole storie di Olbia dagli anni Venti agli anni Cinquanta.

Un suo saggio, intitolato Vita politica degli Ebrei in Russia dalla fine del 1800 al 1930 (Edizioni Salomone Belforte), è stato stampato nel febbraio 2016.

Nel 2018 è stata inclusa dal fotografo Salvatore Ligios nel volume e nella mostra itinerante Sogni meridiani. Facce di sardi / due. Viaggio nella poesia contemporanea che ha coinvolto sessantatrè poeti isolani.

E' presente con quindici sue poesie nell'antologia Il profumo rosa degli asfodeli, pubblicata nel marzo 2019, contenente i versi di sei autrici sarde: Maria Giuliana Campanelli, Giuseppina Carta, Marella Giovannelli, Monica Orrù, Lilli Sanna e Fulvia Tolu.

Poesie pubblicate su WikiPoesia

Premi (elenco parziale, primi posti)

2018 Alghero - Donna.

Note