Marco Marra

Da WikiPoesia.
Versione del 24 set 2020 alle 15:19 di Admin (discussione | contributi) (→‎Premi (elenco parziale, primi posti))
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search
Marco Marra

Marco Marra nasco a Milano nel 1971.

La lettura e la scrittura rappresentano due attività basilari per il completamento della mia personalità.

Sin da piccolo leggo per acquisire sempre maggiore dimestichezza nel linguaggio e scrivo per dare una forma a quegli stati d’animo che diversamente non riuscirei ad esprimere; crescendo parallelamente alla passione per la lettura ne ha scoperto anche la valenza cognitiva, ovvero ha appreso e sperimentato quanto essa possa essere uno straordinario propellente per lo sviluppo della personalità di un individuo. Ha iniziato leggendo testi di narrativa, poiché ha sempre creduto che questi a livello sensoriale siano il terreno più fertile per il “nutrimento” della mente; attualmente le sue letture preferite sono le poesie e i racconti.


"Penso che questi due campi d’azione letterari siano quelli che creano meno interferenze nel processo di lettura e quindi che siano molto più assimilabili nella loro interezza da parte del lettore. Prediligo la letteratura ottocentesca in quanto credo che in questa epoca la costruzione sintattica del periodo abbia raggiunto il proprio livello più alto insieme alla strutturazione del corpo narrativo; a mio avviso il maggior esponente di tale periodo è Edgar Allan Poe, il mio scrittore preferito e colui che a tutti gli effetti considero il più grande autore di tutti i tempi. In senso più ampio, la mia passione per la letteratura e per la scrittura si manifesta attraverso un’accesa curiosità verso ogni espressione tecnica e linguistica; mi piacciono diverse altre forme di artigianato letterario, in primo luogo la sceneggiatura e il giornalismo, e inoltre mi piace documentarmi sui vari fenomeni culturali –come ad esempio il web writing- che in epoca moderna stanno apportando cambiamenti radicali nell’uso della nostra lingua. Nel mio percorso di scrittura, fatto prevalentemente di racconti e di poesie, ricerco fermamente una coerenza con le teorie e i fondamenti appresi in anni di letture; ritengo che la letteratura sia strettamente correlata al rispetto, sia da parte di chi scrive sia da parte di chi legge: entrambi ne traggono un prezioso arricchimento formativo ed umano. Il linguaggio scritto è il miglior mezzo fornito dalla cultura per il miglioramento dell’etica nella nostra società. Ho ottenuto diverse pubblicazioni in antologie collettive e diversi riconoscimenti letterari."


Impegno culturale

Giurato al Premio “Un libro amico per l’inverno” dell’Associazione GueCi, da tre anni come Presidente di Giuria della sezione narrativa edita.

Premi (elenco parziale, primi posti)

2015

2018

  • Premio Letterario “Cavea delle Arti” - Genzano di Roma (RM)

2019

  • Concorso Letterario Online “I poeti fioriscono al buio”
  • Concorso Internazionale di Poesia “La vita in versi” Città di Cefalù - Cefalù (PA)
  • Concorso Internazionale di Poesie e Racconti “Festival Internazionale delle Emozioni” - Martina Franca (TA)
  • Ragunanza di “Poesia, narrativa e pittura”
  • Concorso Nazionale e Internazionale di poesia e narrativa “Club della Poesia” – Cosenza

2020

  • Concorso Letterario Online “I poeti fioriscono al buio”
  • Concorso Letterario "Il Castello di Sopramonte"

Note