Manifesto di WikiPoesia

Da WikiPoesia.
Versione del 14 feb 2020 alle 21:31 di Admin (discussione | contributi) (Autori di riferimento)
Jump to navigation Jump to search

Scopi / Missions

  • creare un'opportunità per valorizzare ogni iniziativa letteraria che concorre alla formazione artistica della comunità dei poeti;[1]
  • creare la più grande rete italiana di Premi di Poesia (al momento abbiamo registrato circa 560 premi di poesia in Italia), consultabili alla voce Indice oppure mediante ricerca singola;
  • creare una classifica dei poeti più premiati (ranking WikiPoesia);
  • dare connotazione al bisogno di identità e di appartenenza dei poeti (utilizzando anche forme miste di comunicazione-cultura-eventi sociali).
Logo della Campagna Internazionale di WikiPoesia

La valorizzazione della società civile non significa soltanto il riconoscimento dell'identità, della forza, della soggettualità del singolo componente (il poeta, il lettore, l'operatore culturale, l'editore e quant'altro); ma significa trovare anche la capacità aggregativa delle tante molecole che, riunite dal basso, possono esprimere interessi, valori e identità comuni che stanno alla base del tessuto sociale e della relativa coesione, di cui abbiamo bisogno.

"Ogni premio di poesia può essere visto come un agente di socializzazione secondaria, si tratta di una funzione fondamentale della nostra contemporaneità" - Renato Ongania

Autori di riferimento

J. Maritain,[2]Shakespeare,[3]Lewis Carroll,[4]Simone Weil[5]

"Per la loro struttura i nuovi media sono ugualitari." - Hans Magnus Enzensberger


Scrittori a cui è stato dedicato un Premio di Poesia di cui è presente una scheda su WikiPoesia.

Nel 2020 approderà il 5G, e che ne sarà della poesia?

Qual è il manifesto di WikiPoesia?


Realtà Aumentata, Realtà Virtuale, Blockchain, Internet delle Cose, Intelligenza Artificiale, Robot, Big Data, Cloud... Auto connesse, ambulanze connesse, telemedicina, Videogiochi, Smart City. Nulla di tutto ciò soppianterà la Poesia - anzi - la renderà sempre più necessaria e indispensabile! La poesia ha accompagnato gli eventi tragici della Storia ed è pronta per accompagnare ogni evoluzione tecnologica. Questa è la nostra sfida, la sfida di WikiPoesia. (Renato Ongania)


Il 21 marzo 2029 WikiPoesia compirà i suoi primi 10 anni, facciamo una previsione di quello che potrà offrire:

  • 10.001 poesie premiate (ad oggi il libro di poesie più grande ne contiene 10.000);[6]
  • 1.000 schede dei premi letterari (l'ultimo catalogo stampato ne conteneva circa 300);[7]
  • 1.000 video-poesie (funzione non ancora disponibile);
  • 1.000 poeti accreditati (su Wikipedia ce ne sono circa 400);

WikiPoesia non si sottrae al ruolo di soggetto attivo nella produzione di cultura, in particolare si oppone alla progressiva scomparsa della realtà a favore dell'immagine, dell'apparenza: qui si valorizzano quei poeti contemporanei reali che a torto o a ragione, hanno vinto.

Note

  1. L'Italia, il Paese con tre milioni di poeti (di Fabio Chiusi - 1 gennaio 2017) - l'Espresso
  2. "E così nell'ordine naturale v'è una comunità degli spiriti, nella misura in cui essi comunicano con l'amore della verità e della bellezza, con la vita e le opere della consocenza, dell'arte e della poesia, e con i più alti valori della cultura." - J. Maritain (La persona e il bene comune, 1948, Editrice Morcelliana ISBN 9788837224066
  3. Vivi per essere la meraviglia e l'ammirazione del tuo tempo.
  4. "Egli attraversò il mondo con tanta leggerezza da non lasciare impronta" - Virginia Woolf (dedicata a Carroll in un breve saggio incluso in "La Giornata di un fotografo, Edizioni Rispostes di Alessandro Tesauro, 2001.
  5. «L'attenzione è la sola facoltà dell'anima che dà accesso a Dio». Simone Weil
  6. https://blog.lib.uiowa.edu/preservation/2011/01/07/10000-page-book-bound-at-conservation-lab/
  7. Catalogo dei premi letterari italiani, Editrice Bibliografica, 1999 ISBN 8870755215