L' abitare poetico nel mondo

Da WikiPoesia.
Versione del 29 ott 2020 alle 14:22 di Admin (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search

L’ABITARE POETICO NEL MONDO

di Carmen Talarico (ottobre 2020)


Chi sono

L’immagine che ho di me è quella di un solido albero: le sue radici affondano nella terra calabrese, della quale conservo la tenacia e la generosità; le sue fronde si rinnovano nella terra toscana, nella quale respiro il mio amore per l’arte in tutte le sue declinazioni.

Sin da piccola, la mia spiccata personalità e creatività, mi hanno portata a rompere gli schemi e a compiere scelte in ogni contesto, mantenendo fede alla gentilezza e alla bellezza che ancora oggi sono le chiavi del mio abitare poetico nella presenza.

Nel quotidiano indosso le vesti di Docente di Scuola Primaria, che onorano la mia vocazione.

Nel tempo il mio background culturale ha arricchito la mia persona permettendomi di indossare le vesti di Avvocato, Mediatore Civile, Project Manager, Expert Teacher, Tutor, Event Organizer.

Ho collaborato con Renato Raimo, attore, regista e autore, nel suo Progetto Artistico «Green_Theatre»: un connubio tra arte, storia, teatro, degustazione del cibo del territorio; una intensa collaborazione nata su una condivisa passione e attenzione al concetto di valorizzazione del green.

La scrittura

Nel passato la mia espressione di pensiero era concentrata nella scrittura di articoli per riviste nel settore del diritto e dell’educazione.

Nel mio presente la scrittura ha scoperto nuovi volti: è un abitare poeticamente il mondo e gli eventi che ci attraversano, un compiere un viaggio introspettivo, un processo di guarigione.

L’abitare poeticamente il mondo è il mio volgere lo sguardo sul mondo, alla fluidità che gli appartiene in ogni ambito e al suo disorientamento.

È un viaggio introspettivo nei quartieri della mia anima in un continuo pormi domande.

È un processo di guarigione rispetto al gap tra i miei valori e il sistema in cui vivo.

I libri

Il mio inedito viaggio introspettivo si concretizza in una trilogia in cui le parole chiave sono nell’ordine: la rottura di argini emotivi, le radici con le domande nella presenza, il vento nuovo del cambiamento.

Il primo libro è «Fluire. Taccuino del viaggio, Fare Mondi, Europa Edizioni, Febbraio 2020»: accoglie tredici testi di prosa poetica in cui l’Anima viaggia nei quartieri della quotidianità con una cartina emozionale variegata e un cuscino sonoro di suoni naturali e artificiali uniti alla musica classica d’autore; è una polifonia di versi, temi e suoni che conduce il lettore verso sentieri interiori già noti e altri inediti.

Il testo di prosa poetica «Le mie scarpe» è stato selezionato come poesia edita più rappresentativo nel «Premio Internazionale Dostoevskij».

Il secondo libro è «Ordini e disordini, Storie di vita, PAV Edizioni, Ottobre 2020»: è un cammino su una mappa antropologico-filosofica, sostando nelle dimore del Silenzio e della Lentezza; i pensieri sono sottolineati dalla morbidezza raffinata degli acquerelli nelle tavole pittoriche della pittrice Veronica Cairo.

Il terzo libro è «ETESIA 2020, Collana Poeti del nuovo millennio a confronto, Silloge IL VENTO NUOVO di Carmen Talarico, Aletti Editore, Ottobre 2020»: la silloge Il Vento Nuovo è una raccolta poetica di quindici poesie edite e inedite inserita in un libro in cui si confrontano poeticamente sei poeti.

Il libro ha il nome di un vento, elemento altamente simbolico per portare i suoi versi in territori nuovi e diversi. L’introduzione critica è curata da quattro firme prestigiose: Giuseppe Aletti, Alessandro Quasimodo, Francesco Gazzè e Alfredo Rapetti Mogol.


Premi, riconoscimenti e progetti futuri

Le poesie «Notte», «L'abbraccio», «La panchina vestita di sole», hanno ricevuto il riconoscimento di poeta finalista e menzione di merito in vari concorsi internazionali e la pubblicazione in raccolte poetiche e antologie.

Il racconto breve «Il Tavolo dei Miracoli», ha ricevuto il riconoscimento di poeta finalista nel Premio Internazionale Maria Cumani Quasimodo e sarà inserito nell’omonima antologia di prossima pubblicazione.

Il testo «Gli scacchi», tratto da «Ordini e disordini», è inserito in un progetto di realizzazione di un calendario in cui dodici professioniste si sono confrontate con testi uniti alle tavole pittoriche della pittrice Renata Oftiwnowska.

Informazioni utili

I tre libri sono distribuiti su tutto il territorio nazionale in versione cartacea e eBook versione digitale nei formati Epub (per iPad, Kobo, ecc.) e Mobypocket (per Kindle).

I libri hanno una pagina web dedicata:

Informazioni complete sul mio profilo come scrittrice si possono trovare sul link: