Fondo speciale di solidarietà per i poeti

Da WikiPoesia.
Jump to navigation Jump to search
Parnaso, Fondo speciale di solidarietà per i poeti

ALLE FRONDE DEI SALICI

E come potevamo noi cantare
con il piede straniero sopra il cuore,
tra i morti abbandonati nelle piazze
sull'erba dura di ghiaccio, al lamento
d'agnello dei fanciulli, all'urlo nero
della madre che andava incontro al figlio
crocifisso sul palo del telegrafo.
Alle fronde dei salici, per voto,
anche le nostre cetre erano appese,
oscillavano lievi al triste vento.

Salvatore Quasimodo
Febbraio 1945.


Il Fondo speciale di solidarietà per i poeti è stato istituito da WikiPoesia per dare una risposta concreta alla domanda di "Libertà di Pensiero" di cui i poeti sono i naturali eredi, ambasciatori e araldi.

L'occasione del Primo Congresso di WikiPoesia ha permesso di incardinare in una prospettiva a lungo termine le aspettative.

La Campagna Sociale di WikiPoesia - Freedom of Thought - prende forma mediante l'istituzione del fondo speciale di solidarietà per i poeti.

Genesi

WikiPoesia ha avviato una iniziativa di crowdfunding con eppela (www.eppela.com) - per poter registrare il marchio WikiPoesia e quindi preservarlo, dare stabilità alla community e durata all'enciclopedia poetica stessa.

I fondi raccolti in sovrabbondanza rispetto all'importo definito nel target del progetto di crowdfunding (1.258 euro) sono destinati a tale fondo.

Quanto c'è nel fondo?

Il fondo allo stato attuale - 1 febbraio 2020 - non è istruito.

Come funziona?

Il fondo allo stato attuale - 1 febbraio 2020 - è privo di regolamentazione.

E' possibile legare una propria donazione ad una persona cara scomparsa.

Per informazioni scrivere a wiki@wikipoesia.it

Chi lo amministra?

Il fondo è amministrato dal tesoriere di WikiPoesia, Michele Scaciga il quale produce una relazione annuale in occasione del Congresso di WikiPoesia.

Note